Trustpilot
top of page

Come stimolare il linguaggio dei bambini? 10 consigli per ogni età

Esistono diversi modi con cui puoi stimolare il linguaggio del tuo piccolo leggi questi consigli ti aiuteranno moltissimo a migliorare e potenziare la comunicazione e il linguaggio di tuo figlio



Dalla nascita ai 2 anni

  1. Rispondete alle lallazioni di vostro figlio ripetendo le stesse sillabe e sorridendogli. Quando si parla di stimolazione del linguaggio è fondamentale fare in modo che il bimbo possa guardarci negli occhi, quindi mettiamoci di fronte a lui e ripetiamo sorridendo "bababa". In questo modo diamo un feedback positivo alle sue produzioni e sarà sempre più motivato a ripeterle.

  2. Fate finta di avere delle conversazioni, se alla vostra ripetizione lui continua a "parlare" aspetta finisca, sorrietegli e ripetete provando ad aggiungere una sillaba diversa per vedere se la imita, babammmaa!

  3. Rispondete quando il bambino ride o fa delle smorfie. Imitate le stesse facce.

  4. Insegnate al vostro bambino a fare quello che fate voi, come battere le mani e giocare a "cucù". A quest'età i gesti sono fondamentali e sono un importante prerequisito del linguaggio! Stimolateli utilizzandoli in prima persona!

  5. Parlate! Anche durante le attività più routinarie chiacchierate con la vostra bambina (es. mentre gli fate il bagno, gli date da mangiare o la vestite). Parlate di ciò che state facendo e di dove state andando. Ditegli chi o cosa vedrete.

  6. Indicate e denominate i colori e le forme.

  7. Contate ciò che vedete.

  8. A quest'età sono importanti anche le onomatopee (i versi degli animali o gli oggetti) quando sono piccolini sono da considerarsi alla stessa importanza delle parole. Quindi quando siete per strada e vedete un uccellino potrete dire "Guarda Marco!! Un uccellino!! CIP-CIP-CIP" oppure "muuuuu chi sono? Mmmuuu una Muuuucca!!"

  9. Aggiungete qualcosa a ciò che il bambino dice. Quando il bambino dice: "Mamma", potrete dire: "Ecco la mamma. La mamma ti vuole bene. Dov'è Sofia? Ecco Sofii!!".

  10. Guardiamo, ascoltiamo, tocchiamo! Leggete al vostro bambino. Scegliete dei libri semplici. Ai piccoli piacciono moltissimo i libri sensoriali (con i suoni o con parti da toccare o annusare). Questi libri ci permettono di stimolare il linguaggio coinvolgendo i 5 sensi. Non devi leggere ogni parola, ma parlare delle immagini. Scegliete libri robusti e con grandi immagini colorate. Chiedi al bambino: "Che cos'è questo?" e cerca di fargli indicare o nominare gli oggetti.

Dai 2 ai 4 anni

  1. I bambini imparano a parlare grazie a noi! Ascoltandoci ed imitandoci, sono i genitori, i nonni gli insegnanti che più modellano il linguaggio dei piccoli! Cerca di utilizzare un linguaggio corretto senza semplificare troppo o imitare le parole di tuo figlio! Parla chiaramente. E sii il loro miglior esempio!

  2. Ripeti ciò che il bambino dice per dimostrare che hai capito e amplia la sua produzione. Ad esempio se dice: "Guadda bimba bum" puoi rispondere "ohh sii, la bimba è caduta, guarda piange!". Oppure "mamma pucco!" puoi rispondere "Amore, vuoi il succo? Lo vuoi alla pera o alla pesca?" in questo modo alimenterete la conversazione, dandogli la possibilità di comunicare!

  3. Ritagliate immagini di cose preferite o familiari o raccogliete tra i suoi giochi, oggetti appartenenti a diverse categorie (cibo, animali, mezzi di trasporto". Mettiglieli tutti insieme e poi provate a dividerli creando una cassetta diversa per ognuna e dando un nome ad ogni oggetto. "Guarda una mela! La mela va insieme al cavallo o insieme all'uva?" "Giusto!! Va con l'uva perché entrambe sono dei frutti!!

  4. Fai domande che prevedono una scelta. "Vuoi una mela o un'arancia?". "Vuoi indossare la maglietta rossa o quella blu?".

  5. Aiuta il bambino a capire e a fare domande. Fate il gioco del sì e del no oppure il gioco degli indovinelli. Fai domande come: "Sei Ginevra?" o "Un maiale può cantare?" o ancora "sto pensando ad un animale che fa il latte e è nera con le macchie bianche". Fai in modo che il bambino inventi delle domande e vi faccia degli indovinelli!!

  6. Aiuta il bambino a imparare nuove parole. Nomina le parti del corpo e parla di ciò che si può fare con esse. "Questo è il mio naso. Con il naso posso sentire l'odore dei fiori, della torta alle mele e del sapone".

  7. Cantate semplici canzoni e recitate filastrocche. Questo aiuta il bambino a imparare il ritmo del linguaggio.

  8. Dopo aver messo degli oggetti familiari in una scatola. Prova a bendare tua figlia e chiederle di indovinare l'oggetto solo toccandolo!

  9. Mostrale immagini di persone e luoghi familiari. Parlate di chi sono e di cosa è successo. Prova a inventare nuove storie.

  10. Leggete! Introduci gli albi illustrati con delle storie! Le immagini la aiuteranno a seguire la storia! Prima selezionate dei racconti brevi cercando di mettere alla prova il suo interesse e la sua attenzione. Quando ve lo 'permetterà e sarà sempre più appassionata leggetele storie sempre più lunghe!

Dai 4 ai 6 anni

  1. Presta attenzione quando il bambino ti parla. Interrompi, se possibile, ciò che stai facendo per fargli capire che siete lì per lui!

  2. Prima di parlare, attira l'attenzione del bambino. Spesso, soprattutto quando sono immersi in un gioco che gli piace, fanno fatica a prestare attenzione a ciò che hanno intorno. Prima di parlare, quindi, assicurati abbia capito tu voglia dirgli qualcosa!

  3. Loda il bambino quando dice qualcosa. Dimostrate di capire le sue parole.

  4. Non aver fretta! Fai una pausa dopo aver parlato. In questo modo dai a tuo figlio la possibilità di rispondere.

  5. Aiutalo ad imparare nuove parole. Pronuncia una nuova parola e ditegli cosa significa, oppure usala in un modo che lo aiuti a capire. Ad esempio, puoi provare ad usare la parola "auto" invece di "macchina". Potete dire: "Penso che guiderò il l'auto per andare a fare la spesa. Sono troppo stanca per camminare".

  6. Parlare di dove si trovano le cose, usando parole come "primo", "centro" e "ultimo" o "destra" e "sinistra". Parlate degli opposti, come "su" e "giù" o "acceso" e "spento". Fate il gioco dei contrari! Se non è bello è.... Se non è cattivo è....

  7. Indovinelli! Giocate facendo dei piccoli indovinelli a vostra figlia. Potete dire "La usiamo per pulire il pavimento", oppure : "È freddo, dolce e buono come dessert. Mi piace al gusto pistacchio", in modo che possa indovinare "il gelato".

  8. Lavorate su gruppi di oggetti o categorie. Trovate l'oggetto che non fa parte di un gruppo. Per esempio, "Una scarpa non va bene con una mela e un'arancia perché non si può mangiare. Non è rotonda. Non è un frutto".

  9. Aiutate il bambino a seguire le indicazioni a due o tre passi. Usate parole come: "Vai in camera tua e portami il libro" e prova a chiedergli di darti delle indicazioni per fare un gioco o costruire qualcosa! "Dove lo posso mettere questa mela? Dentro il carrello o sullo scaffale delle bambole?

  10. Fate dei giochi con vostra figlia come ad esempio "mamma e figlia". Lasciate che sia lei a fare il genitore e voi a fingere di essere la figlia. Parlate delle diverse stanze e dei mobili della casa.

Hai dubbi sullo sviluppo del linguaggio del tuo piccolo? Affidati ad uno specialista, ti potrà aiutare a scoprire nuove tecniche e strategie di stimolazione!



174 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page